altecsrl@altecsrl.com +39 039 877419
altecsrl@altecsrl.com
+39 039 877419

Percorso: Cordatura / Planetaria

Cordatrice planetaria

La classica macchina ideale per cordare a detorsione, senza impartire cioè alcuna torsione ai conduttori

Questa è la classica macchina ideale per cordare a detorsione, senza impartire cioè alcuna torsione ai conduttori, risparmiando loro perciò ogni sollecitazione e conservando tutta la loro qualità.

Originalmente disegnata per produrre cavi OPGW, è ovviamente ideale per cavi in fibra ottica, cavi armati in acciaio, cavi in rame isolato per telecomunicazioni, conduttori in rame nudo riuniti in cavi per trasmissione energia.

La concezione della macchina è totalmente originale ed imposta dalla volontà di semplificare la costruzione, riducendone drasticamente la possibilità di guasti e la necessità di manutenzioni, consentendone così un facile e duraturo utilizzo.

Ciascun rango è contenuto tra una coppia di dischi, calettati su un robusto albero centrale, a sua volta sorretto da due spalle mediante due cuscinetti a rulli conici sovradimensionati. Si è ottenuta così una scorrevole rotazione, evitando il rumore e l'attrito degli usuali rulli di sostegno.

Tutti i vincoli cinematici e la trasmissione del moto dal motore sono ottenuti per mezzo di cinghie dentate, che consentono un funzionamento silenzioso e duraturo.

La frenatura delle bobine alloggiate in ogni singola culla può essere realizzata con diversi sistemi:

  • frenatura manuale con dinamometro a molla;
  • frizione elettromagnetica;
  • motorizzata regolata in tiro o con ballerino regolato in velocità.

Le culle possono essere realizzate per bobine da d.250mm a d.1250mm a seconda della richiesta del cliente.

I ranghi, che vanno da un minimo di 3 a un massimo di 18 culle, vengono realizzati in base alla quantità totale di conduttori da riunire.

Le gabbie sono motorizzate con motori AC ed inverter ad alte prestazioni in modo da poter realizzare un asse elettrico tra le gabbie stesse e il traino della linea determinando così il passo di cordatura.

Grazie alla motorizzazione indipendente di ogni gabbia è possibile realizzare corone separate con passi differenti o farle funzionare in tandem per realizzare una corona unica con la somma di due o più gabbie.